CFT ha ottenuto il Rating di legalità con il punteggio massimo di tre “stellette”. Lo scorso 25 maggio l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha attribuito alla nostra azienda le tre “stellette” dopo aver verificato il conseguimento di tutti i requisiti previsti dalla normativa.

Il Rating di legalità è una valutazione etica delle imprese italiane che hanno un fatturato superiore a 2 milioni di euro. Serve a documentare i comportamenti virtuosi in materia di legalità, trasparenza, tracciabilità e responsabilità sociale. Il Rating è una certificazione obiettiva e autorevole rilasciata da un’autorità amministrativa indipendente.

Il Rating di legalità attribuito a CFT arriva a una settimana dal riconoscimento della stessa certificazione a Silo spa, società del nostro gruppo. Promuovere e difendere la qualità etica del lavoro è una battaglia culturale che il Gruppo CFT intende portare avanti per una piena valorizzazione dei principi fondanti del movimento cooperativo.

Anche gli istituti di credito e le pubbliche amministrazioni tengono conto del Rating di legalità, attribuendo la preferenza o un punteggio aggiuntivo in graduatoria o concedendo tempi e costi ridotti per la concessione di finanziamenti e condizioni agevolate per l’accesso al credito.

La sfida raccolta da CFT è quella di lavorare affinché anche il mercato inizia a riconoscere il rispetto  degli standard etici come elemento premiante.

Cos’è
Il Rating di legalità misura il grado di rispetto della legalità da parte dell’impresa e, più in generale, la correttezza nella gestione del proprio business. Il rating viene attribuito dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato alle imprese che ne fanno richiesta. Si misura in “stellette”, da un minimo di una a un massimo di tre.

CFT ha ottenuto un punteggio di tre “stellette”: è il punteggio massimo, significa che l’azienda risponde a tutti i requisiti di base e possiede anche tutti i requisiti premiali aggiuntivi.

Come viene assegnato
Per ottenere la valutazione di base (una “stelletta”) è necessario che i vertici aziendali e l’impresa stessa non siano destinatari di misure cautelari, sentenze penali di condanna, azioni penali per reati di mafia, commissariamento. Nel biennio precedente, l’impresa non deve essere stata condannata per illeciti antitrust, per mancato rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e per violazioni degli obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali nei confronti dei propri dipendenti e collaboratori. Ulteriori controlli vengono effettuati in merito al bilancio, alla trasparenza e alla tracciabilità dei pagamenti.

Le “stellette” successive alla prima vengono assegnate se l’azienda soddisfa ulteriori requisiti di merito: il rispetto dei protocolli di legalità, l’iscrizione agli elenchi di fornitori non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa, la qualità della struttura societaria e dei modelli interni di contrasto alla corruzione, le forme di Corporate Social Responsibility.

Perché CFT ha richiesto il rating
Per dare una garanzia forte, imparziale e affidabile ai nostri clienti. Per certificare che siamo quello che diciamo di essere. Perché possiate fidarvi di noi. La qualità del lavoro di CFT è nei servizi che offriamo, nelle persone che lavorano con noi, nella capacità dell’azienda di investire sulla difesa dei principi etici.